download

 

A partire dalle ore 9.00 di lunedì 24 giugno è possibile presentare la richiesta di accreditamento per partecipare al bando storage di Regione Veneto. Sarà possibile presentare domanda fino alle ore 15.00 del 25 luglio 2019. Il bando, approvato lo scorso 19 giugno dalla giunta regionale del Veneto, mette a disposizione 2 milioni di euro per l’installazione di sistemi di accumulo su impianti fotovoltaici di taglia residenziale, con potenza fino a 20 kWp.

È prevista l’assegnazione di un contributo a fondo perduto, con un importo massimo concedibile pari a 3.000 euro e variabile fino al 50% delle spese sostenute. L’intervento dovrà essere realizzato nel 2019 e le spese dovranno essere sostenute dal 1° gennaio 2019; gli interventi dovranno, inoltre, essere realizzati e rendicontati entro il 13 dicembre 2019.

Non sono ammessi all’incentivo regionale i sistemi di accumulo a servizio di impianti fotovoltaici in regime di Primo Conto Energia in scambio sul posto, mentre il contributo è cumulabile, dove consentito, con eventuali altre agevolazioni (ad es. comunitarie, statali, regionali o degli enti locali) per le stesse tipologie di intervento, fino al raggiungimento del 100% dell’importo delle spese ammissibili.

Il contributo è inoltre cumulabile con l’agevolazione fiscale del 50% prevista per interventi di ristrutturazione edilizia. L’importo del contributo è calcolato sommando due quote: la prima è relativa all’efficienza del sistema di accumulo e la seconda al costo sostenuto per l’installazione. L’efficienza è a sua volta calcolata in considerazione del numero di cicli di vita del sistema di accumulo e del costo per unità di energia accumulata. Ai fini del bando sono considerate ammissibili unicamente le spese riferite al costo d’acquisto e di installazione del sistema di accumulo e dell’eventuale contatore aggiuntivo, e l’Iva.

La domanda di partecipazione potrà essere presentata da privati cittadini già titolari o futuri titolari di un impianto fotovoltaico installato su edifici o a terra in Veneto. Inoltre, la domanda potrà essere presentata solo dal titolare dell’impianto fotovoltaico che ha sostenuto o sosterrà la spesa per l’acquisto e installazione del sistema di accumulo.

Fonte: solare B2B

Pubblicato in News