Sistemi di accumulo

Sistemi di accumolo

Cosa sono

Un sistema di accumulo è un insieme di dispositivi, apparecchiature e logiche di gestione e controllo, funzionale ad assorbire e rilasciare energia elettrica, previsto per funzionare in maniera continuativa in parallelo con la rete con obbligo di connessione di terzi o in grado di comportare un’alterazione dei profili di scambio con la rete elettrica (immissione e/o prelievo). Non rientrano nella definizione di sistema di accumulo i sistemi utilizzati in condizioni di emergenza che, pertanto, entrano in funzione solo in corrispondenza dell’interruzione dell’alimentazione dalla rete elettrica per cause indipendenti dalla volontà del soggetto che ne ha la disponibilità.

I sistemi di accumulo possono essere installati su impianti che beneficiano o beneficeranno di incentivi e/o dei regimi commerciali speciali (prezzi minimi, ritiro dedicato, scambio sul posto) e/o di garanzie d'origine, a condizione che il GSE accerti la sussistenza/permanenza dei requisiti in ragione dei quali l’impianto è stato ammesso a beneficiarne.

Tecno-Lario al Tesla Revolution 2016

Si è tenuto sabato 12 marzo 2016 al Crowne Plaza Hotel di Verona la prima edizione di Tesla Revolution, il primo raduno di Tesla Club Italia.

tesla revolution

Secondo appuntamento formativo in ANACI Lecco per Tecno-Lario

Si è tenuto venerdì 11 marzo 2016 il secondo seminario tecnico a cura di Tecno-Lario agli aspiranti amministratori di condominio iscritti ad ANACI Lecco.

logo anaci

Inverter di stringa ABB PVI-5000/6000-TL-OUTD da 5 a 6 kW

CARATTERISTICHE

Progettato per impianti fotovoltaici residenziali e commerciali di piccole dimensioni, questo inverter appartiene ad una nicchia specifica di prodotti che soddisfano le esigenze di impianti con potenza compresa tra 5 kW e 25kW. L’inverter ha una doppia sezione d’ingresso per processare due stringhe con MPPT indipendenti, algoritmo MPPT ad alta velocità e precisione per l’inseguimento della potenza in tempo reale e per la raccolta di energia, così come una topologia senza trasformatore per prestazioni ad alto rendimento, fino al 97.0%.
Adatto agli impianti a bassa potenza con stringhe dalle dimensioni ridotte. L’ampio intervallo di tensione in ingresso rende l’inverter adatto agli impianti a bassa potenza con stringhe dalle dimensioni ridotte. Curve di efficienzapiattegarantisconounelevato rendimento a tutti i livelli di erogazione assicurandounaprestazionecostantee stabilenell’interointervalloditensionein ingresso e di potenza inuscita. Questo inverter da esterno è composto da un’unità completamente sigillata per resistere alle condizioni ambientali più estreme.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Uscita monofase
  • Topologia senza trasformatore
  • Ciascun inverter (nella versione europea) è programmatocon specifici standard di rete che possono essere installati direttamente sul campo
  • Doppia sezione di ingresso con MPPT indipendente, consente una ottimaleraccoltadienergiaanchenel caso di stringhe orientate in direzioni diverse
  • Ampio intervallo di tensione in ingresso

 

ULTERIORI CARATTERISTICHE

  • Raffreddamento a convezione naturalepergarantirelamassima affidabilità
  • Involucro da esterno per uso in qualsiasi condizioneambientale
  • Interfaccia di comunicazione RS- 485 (per connessione concomputer portatili o datalogger)

Inverter di stringa ABB PVI-3.0/3.6/4.2-TL-OUTD da 3 a 4.2 kW

La famiglia di inverter monofase UNO di ABB è la miglior soluzione per la maggior parte delle installazioni su tetto, consentendo ai proprietari di ottenere la migliore raccolta di energia in base alla grandezza dell'abitazione. La famiglia di inverter monofase UNO di ABB è la miglior soluzione per la maggior parte delle installazioni su tetto, consentendo ai proprietari di ottenere la migliore raccolta di energia in base alla grandezza dell'abitazione. La doppia sezione d'ingresso può processare due differenti stringhe con algoritmi MPPT indipendenti, utile in particolare per installazioni su tetti che richiedono due orientamenti diversi (est e ovest). L'algoritmo MPPT ad alta velocità consente un inseguimento della potenza in tempo reale ed una migliore raccolta di energia.

EFFICIENZA
La topologia senza trasformatore consente un’elevata efficienza, fino al 96.8%. L’ampio intervallo di tensione in ingresso rende l’inverter adatto agli impianti a bassa potenza con stringhe di dimensioni ridotte.Questo inverter da esterno è composto da un’unità completamente sigillata per resistere alle condizioni ambientali più estreme e costituisce la soluzione ideale per impianti di piccole dimensioni.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

  • Uscita monofase
  • Topologia senza trasformatore
  • Ciascun inverter è programmato con specifici standard di rete che possono essere installati direttamente sul campo
  • Ampio intervallo di tensione in ingresso
  • Algoritmo di MPPT veloce e preciso perl’inseguimento della potenza in tempo reale e per una migliore raccolta di energia
  • Doppia sezione di ingresso con MPPT indipendente, consente una ottimale raccolta di energia anche nel caso di stringhe orientate in direzioni diverse

ULTERIORI CARATTERISTICHE

  • Curve di efficienza piatte garantiscono un elevato rendimento a tutti i livelli di erogazione assicurando una prestazione costante e stabile nell’intero intervallo di tensione in ingresso e di potenza in uscita
  • Sezionatore DC integrato in conformità agli standard internazionali (versione -S)
  • Raffreddamento a convezione naturale per garantire la massima affidabilità
  • Costruzione da esterno per uso in qualsiasi condizione ambientale
  • Interfaccia di comunicazione RS- 485 (per connessione con computer portatili o data logger)

 

 

Formazione e-mobility agli ingegneri di Milano

Ieri 10/03/2016 si è tenuto un altro evento formativo inerente la mobilità elettrica a cura di Tecno-Lario SpA. L’aula era decisamente prestigiosa: si tratta dei professionisti iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano nella sede della Fondazione dell’Ordine.

emob

Tecno-Lario S.p.A. : primo training in Italia sulle batterie all’acqua salata Aquion Energy

Si è tenuto martedì 08 marzo il primo training italiano sulle batterie agli ioni ibridi acquosi di Aquion Energy. La sessione si è tenuta nell’aula formazione di Tecno-Lario a Lecco ed è stata tenuta dai funzionari tecnici americani e tedeschi dell'azienda produttrice statunitense. Una parte conclusiva è stata affrontata dai tecnici di Tecno-Lario, che hanno poi mostrato l’impianto FV aziendale con il sistema Solar Eclipse installato e funzionante, integrato a due batterie Aquion Energy.

aquion

Solar Eclipse ha ottenuto il brevetto!

Tecno-Lario S.p.A. con P800 S.r.L. è lieta di comunicare che l’ Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma, in data 12/01/2016, ha rilasciato l’attestato di brevetto per invenzione industriale numero 0001420447 per un “apparato elettronico di potenza in corrente continua che controlla e gestisce in maniera intelligente la potenza di un impianto fotovoltaico di tipo connesso alla rete elettrica pubblica utilizzando la carica e la scarica di un gruppo di batterie elettriche” ovvero “Solar Eclipse”!

brevetto

Tecno-Lario non parteciperà alla Solar-Expo 2016

Expoenergy Srl ha infatti annunciato che l’edizione 2016 di Solarexpo è stata cancellata. L’azienda ha dichiarato che nelle attuali condizioni del mercato non è possibile raggiungere la massa critica necessaria a dar vita nel 2016 a un’esposizione fieristica con uno standard di rappresentatività in linea con i 17 anni di storia della manifestazione.

solarexpo

Confermata invece la nostra partecipazione all'evento fieristico M.C.E. Mostra Convegno Expocomfort dal 15 al 18 Marzo

mce

L’Agenzia delle Entrate annovera ufficialmente i sistemi di accumulo tra le opere compatibili con lo sgravio fiscale del 50%

Dopo un lungo periodo di dubbi sulla detraibilità del 50% delle spese per l’installazione dei sistemi di accumulo, l’Agenzia delle Entrate si è finalmente espressa con parere positivo. I sistemi di accumulo sono quindi da considerarsi parte integrante degli impianti fotovoltaici domestici e sono quindi detraibili al 50% in virtù dei disposti di cui alla lettera h del comma 1 dell’art 16bis del TUIR sia nei casi di nuova installazione sia nei casi di retrofit ad impianti esistenti.  

Pagina 17 di 24